Poi di nuovo tutto come prima. E così ancora e ancora. E pazienza fino a quell’unica autentica fine per il tempo e l’afflizione e il sé e il suo proprio alter ego.

Samuel Beckett
Condividi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.