AMANUENSI NELLO SPAZIO

 

con Massimo D’Auria, l’eternauta • Giovan Bartolo Botta, il samurai • Carlo Conti, il free jazz • Antonio Sinisi, l’amanuense

“L’amanuense ovvero il copista oppure lo scriba era la figura deputata a un lungo e rigoroso lavoro di copiatura dei testi. Manualmente, l’amanuense, trascriveva opere straordinarie e testi sacri per conservarle nel tempo. Per farle sopravvivere al tempo”.

Dal libro “ASTRATTI • operette amorali” scritto da Antonio Sinisi e disegnato da Martoz per Lorusso Editore, parte una digressione ironica in cui s’intrecciano in modo “analogico” suoni, parole e segni. Il conferenziere ovvero l’eternauta si diverte a mettere in difficoltà l’autore.

Il testo si presta come punto di partenza per l’eternauta perché, prima di passare in tipografia è stato scritto, disegnato e “calligrammato” a mano dagli autori e per scelta alcune pagine sono state scansionate dagli appunti originali.

AMANUENSI NELLO SPAZIO è un happening all’interno di LOGOS Festa della parola 2019: Futuro dove la parola diviene suono o segno, corpo e voce a diversi livelli grazie a quei quattro balordi da cui tutto partirà.

Pagina ufficiale ASTRATTI • operette amorali 〄 bit.do/astratti

LOGOS Festa della Parola27 ottobre 2019 h 20:30

Condividi

Leave a Reply